CENTRO ANTIFUMO
TEST DIPENDENZA
TEST MOTIVAZIONALE
LA COMMUNITY
Cigaretteless
I danni del fumo: come la nicotina danneggia i denti
Home>lo sapevi che>I danni del fumo: come la nicotina danneggia i denti

I DANNI DEL FUMO: COME LA NICOTINA DANNEGGIA I DENTI

Che il fumo faccia male alla salute dell’intero organismo non è certo una novità: in Italia, ogni anno, i danni del fumo uccidono circa 93 mila persone1 e molte altre soffrono di disturbi direttamente connessi agli effetti nocivi che il tabagismo esercita sia sui sistemi maggiori, come quello respiratorio o cardiovascolare, sia su organi all’apparenza secondari, come i denti.2

Il fumo e, nello specifico, la nicotina riduce la salivazione, mettendo a serio rischio anche la salute dentale minacciando il benessere generale di denti e bocca.2

I denti di un fumatore sono, quindi, in pericolo? Oltre ai noti segni estetici, come le macchie di nicotina sui denti, il fumo può danneggiare il nostro sorriso anche in modo più profondo e irreparabile?

Scopriamolo insieme.

Denti e nicotina: i danni

Esattamente come accade quando si trascura la quotidiana igiene orale o quando si eccede con il consumo di zuccheri, fumare danneggia gravemente i nostri denti.2

La nicotina, infatti, agisce negativamente sulla cavità orale alterando la quantità e la qualità della saliva e compromettendo l’intera salute dentale.2

Il motivo? La saliva è un vero detergente naturale che pulisce i denti, favorisce il mantenimento dell’equilibrio del pH, proteggendo i denti dalle carie e dalla placca batterica.2

Con il tempo, il fumo di sigaretta può compromettere queste funzioni, riducendo la saliva e rendendola più viscosa, peggiorando la capacità di autodetersione della cavità orale e aumentando i livelli di acidità all’interno della bocca. Tutti questi fattori, insieme, rendono il cavo orale più esposto all’aggressione dei batteri che vivono nella bocca e sui denti.2

Danni del fumo: i primi segnali

L’azione nociva del fumo nel cavo orale si manifesta velocemente e in modi diversi. Primo fra tutti l’alito cattivo, detto anche "alito del fumatore". Il caratteristico cattivo odore è dovuto alle particelle di fumo che si disperdono in bocca, nella gola e nei polmoni e vi restano anche dopo aver fumato.3

Un ulteriore campanello d’allarme per la salute dei denti, è l’ingiallimento dello smalto. Le classiche antiestetiche macchie di nicotina sui denti, causate anche dal catrame, sono di colore giallo – progressivamente tendente al marrone – e intaccano sia i denti naturali che le protesi.3

Il fumo non altera solo la componente estetica dei denti, ma ne modifica anche la stabilità, intaccando il tessuto gengivale rendendolo più suscettibile alle infezioni. Nei casi peggiori si assiste all’erosione del tessuto osseo mascellare ed alla caduta precoce dei denti.3 La radice dei denti di un fumatore è più soggetta ad indebolimento a causa della formazione di placca, carie e tartaro. Fenomeni aggressivi favoriti da una maggior prolificazione batterica che,3 oltre alla caduta dei denti, possono provocare anche gravi forme di parodontite. E con un simile quadro clinico all’interno della bocca, non stupisce che per i forti fumatori la probabilità di perdere i denti risulti tre volte superiore rispetto ai non fumatori.3

Danni del fumo su denti e bocca: le patologie più serie

Gli effetti negativi che il fumo e la nicotina hanno su denti e bocca possono essere anche molto gravi.

Troppo spesso si tende a sottovalutare il potenziale nocivo del fumo e a minimizzare come, anche solo qualche sigaretta al giorno, possa nuocere alla salute. Al loro interno, infatti, le sigarette contengono migliaia di sostanze chimiche dannose per tutto il corpo, che, tra i tanti disturbi, possono danneggiare le cellule del cavo orale trasformandole in cancerogene.3

Una delle conseguenze più gravi del tabagismo, è la formazione all’interno della bocca di una patina bianca o grigia detta "leucoplachia", conseguente all’irritazione dei tessuti molli nella cavità orale. Questa lesione rappresenta una condizione precancerosa che può evolvere in neoplasia maligna.3

Abbiamo precedentemente evidenziato come il fumo ha la capacità di modificare la composizione della saliva stessa che, mutando, può diventare letale per le cellule sane della cavità orale, trasformandole in cancerogene. Aspetto estremamente rilevante e preoccupante se si pensa che, il tumore alla bocca, può portare alla morte in 2 casi su 3.3

Un’incidenza elevatissima che mette ancora più in evidenza quanto, per sorridere a lungo e rimanere in salute, sia importante smettere di fumare o, meglio ancora, non iniziare mai.

 

 

CTA: Consulta il tuo medico per vincere la battaglia contro il fumo.

 

 

Bibliografia:

[1] Ministero della Salute. Giornata mondiale senza tabacco 2020, i dati annuali e durante il lockdown in Italia. Disponibile al sito: http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4812 [Ultimo accesso 07/10/2020]

[2] Humanitas Salute. Cosa accade ai denti se fumo una sigaretta? Disponibile al sito: https://www.humanitasalute.it/in-salute/benessere-casa-e-lavoro/68537-cosa-accade-ai-denti-fumo-sigaretta/ [Ultimo accesso 07/10/2020]

[3] Corriere.it. Fumo: dai denti gialli al cancro, i sette danni che fa alla bocca. Disponibile al sito: https://www.corriere.it/salute/dermatologia/cards/fumo-denti-gialli-cancro-sette-danni-che-fa-bocca/denti-gialli_principale.shtml [Ultimo accesso 07/10/2020]

PP-INT-ITA-0008