CENTRO ANTIFUMO
TEST DIPENDENZA
TEST MOTIVAZIONALE
LA COMMUNITY
Cigaretteless
Home>lo sapevi che>I polmoni di un fumatore si “rigenerano” se smette di fumare

I POLMONI DI UN FUMATORE SI “RIGENERANO” SE SMETTE DI FUMARE

Cosa accade al nostro corpo quando decidiamo di spegnere, per sempre, l’ultima sigaretta? Esattamente come i danni che il fumo può causare all’organismo, anche i benefici nell’abbandonarlo sono davvero tantissimi. Assistiamo ad un miglioramento generale della salute che interessa tutto il corpo e, in particolare, l’apparato respiratorio. Un esempio? Quando si decide di dire stop alle sigarette i polmoni di un fumatore si “rigenerano”, evidenza confermata e divulgata dai ricercatori dell’University College London (UCL).

Una volta spenta l’ultima sigaretta, i polmoni del fumatore sono capaci di riparare alcuni dei danni indotti dal fumo, ripristinando un equilibrio tra cellule sane e quelle mutate per azione delle sostanze cancerogene.3

Approfondiamo meglio il tema della rigenerazione polmonare: cosa succede ai polmoni quando smetti di fumare e, più nello specifico, i polmoni di un fumatore possono tornare normali, e dopo quanto tempo?

Cosa accade ai polmoni di un fumatore

Per comprendere bene il percorso rigenerativo che compiono i polmoni dopo l’ultima sigaretta, è importante inquadrare i macro-danni che essi subiscono, sia di tipo fisico che infiammatorio.2

I polmoni di un fumatore appaiono anneriti, meno elastici2 e mostrano rispetto ai non fumatori una ridotta funzionalità, causata dalla graduale distruzione delle pareti alveolari, in cui avviene lo scambio tra aria ricca di ossigeno e anidride carbonica.2

L’infiammazione si manifesta con tosse e catarro e favorisce l’insorgenza di bronchiti croniche che, determinando una degenerazione complessiva della funzionalità polmonare, possono favorire lo sviluppo di tumori.2 L’infiammazione dipende più dal tempo che dalla quantità di sigarette fumate.2

Ci vogliono dieci anni lontano dalle sigarette per tornare ad avere dei bronchi funzionali come quelli di una persona che non ha mai fumato.2

Un miglioramento progressivo, che riporta l’organo alla sua normalità, o quasi. Scopriamo nel dettaglio, quindi, cosa accade di preciso ai polmoni dopo aver smesso di fumare.

I polmoni di un fumatore si “rigenerano”: lo studio

Secondo la ricerca condotta presso l’University College London, con il tempo ed in totale assenza di fumo, i polmoni di un fumatore si rigenerano.

Le cellule polmonari, aggredite dalle sostanze chimiche presenti nel fumo di tabacco, mutano il loro DNA diventando, da sane, progressivamente cancerogene.1

Tuttavia, alcune di queste riescono a sottrarsi ai danni del fumo e sono proprio loro a consentire, ai soggetti che smettono di fumare, una progressiva rigenerazione cellulare, riparando i polmoni dai danni causati dalle sigarette.1 Come? Sostituendosi nel tempo alle cellule danneggiate.1

La ricerca ha evidenziato anche come il numero di mutazioni presenti nel DNA delle cellule di ex fumatori sia mediamente simile a quello riscontrato in persone non fumatrici, documentando che l'epitelio bronchiale ha la stessa capacità rigenerante sia in chi ha fumato e smesso, sia in chi non ha mai cominciato.3

Una scoperta molto importante, se si pensa che fino a poco tempo fa era opinione diffusa che le mutazioni polmonari legate alla presenza di carcinomi fossero permanenti.1

Pur riguardando principalmente le vie aeree e non gli alveoli polmonari, questo inatteso risultato mette in luce degli scenari molto positivi nella lotta ai danni causati dal fumo di sigaretta.1 Insieme agli altri benefici correlati all’assenza di fumo, la rigenerazione polmonare rende ancora più decisiva, nella salvaguardia della propria salute, la scelta di smettere di fumare.

Dai primi 20 minuti a 15 anni dopo: cosa succede quando si smette di fumare

Ora lo sappiamo, basta spegnere l’ultima sigaretta per aiutare il corpo a ritrovare un progressivo benessere, evidente già dai 20 minuti successivi che si manifesta con:4 

  • la normalizzazione della pressione arteriosa e del battito cardiaco;4
  • normalizzazione dei livelli di ossigeno;4
  • il ripristino del gusto e dell’olfatto; 4
  • il miglioramento della respirazione, soprattutto sotto sforzo;4
  • l’eliminazione delle congestioni nasali;
  • il miglioramento della circolazione sanguigna; 4
  • la riduzione del rischio di malattie tumorali (nel fumatore dopo 10 anni diminuiscono del 70% quelle a carico di bocca, gola, rene, esofago, pancreas, vescica e, chiaramente, dei polmoni);
  • la riduzione della formazione di ulcere4

Nei polmoni di un fumatore dopo 15 anni senza sigarette, moltissime funzioni respiratorie e circolatorie tornano alla normalità assoluta, esattamente al pari di chi, nella vita, non ha mai nemmeno sfiorato una “bionda”.4 Dopo 20 anni, ci si può addirittura ritenere finalmente liberi dalle conseguenze patologiche legate al fumo.4

 

Consulta il tuo medico per vincere la battaglia contro il fumo.

 

Bibliografia:
1 Repubblica. Tumori: i polmoni "guariscono" se si smette di fumare. Disponibile al sito https://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2020/01/30/news/tumori_i_polmoni_guariscono_se_si_smette_di_fumare-247161542/ [Ultimo accesso 23/09/2020]
2 Fondazione Veronesi. Ecco come diventano i polmoni di un fumatore. Disponibile al sito https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/fumo/ecco-come-come-diventano-i-polmoni-di-un-fumatore  [Ultimo accesso 23/09/2020]
3 Fondazione Veronesi. Così i polmoni si «rigenerano» dopo aver smesso di fumare. Disponibile al sito  https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/fumo/cosi-i-polmoni-si-rigenerano-dopo-aver-smesso-di-fumare [Ultimo accesso 23/09/2020]
4 Corriere. Da 20 minuti a 20 anni: come cambia il corpo quando si smette di fumare. Disponibile al sito https://www.corriere.it/salute/cards/da-20-minuti-20-anni-come-cambia-corpo-quando-si-smette-fumare/dopo-10-anni.shtml [Ultimo accesso 23/09/2020]

PP-CHM-ITA-0381